Contraccezione e mestruazioni: quale influenza sul flusso mestruale?

È noto che la contraccezione e i suoi diversi metodi influiscono sulle mestruazioni. Alcuni contraccettivi possono bloccare le mestruazioni, altri possono renderle più pesanti... Quali sono le diverse influenze delle soluzioni contraccettive sul ciclo mestruale e sulle mestruazioni?



Perché la contraccezione influisce sulle mestruazioni?

I diversi contraccettivi possono avere un impatto sulle mestruazioni, anche se questo varia a seconda del metodo utilizzato. I metodi contraccettivi ormonali, come la pillola, influenzano la capacità del nostro corpo di produrre i propri ormoni, mettendo in pausa il sistema ormonale. Il sanguinamento che si verifica è in realtà un sanguinamento da astinenza e non una mestruazione!
I contraccettivi non ormonali, invece, bloccano meccanicamente l 'impianto. L'endometrio può essere più spesso, il che può portare a un flusso mestruale più abbondante, ad esempio con un dispositivo intrauterino (IUD) in rame. L'uso dello IUD e le mestruazioni sono quindi strettamente legati.
Ci sono tantiimpatti sulle mestruazioni quanti sono i metodi contraccettivi!

Qual è l'impatto di ciascun metodo contraccettivo sulle mestruazioni?

Ogni metodo contraccettivo ha un impatto variabile sul flusso mestruale, a seconda della sua azione sulla nostra produzione ormonale. Scopriamolo insieme!

Contraccezione estrogeno-progestinica

Le pillole contraccettive combinate contenentiestrogeni e progesterone agiscono bloccando l'ovulazione. Questo perché l'endometrio, che riveste l'utero per facilitare l'impianto, si sviluppa poco o per nulla sotto l'azione degli estroprogestinici. E poiché è la rottura dell'endometrio attraverso la cervice a provocare le mestruazioni, se questo rivestimento uterino è molto sottile, la perdita di sangue sarà meno abbondante al momento dell'interruzione di 7 giorni dell'impacco. In effetti, in assenza di una pillola attiva, questo periodo scatena la cosiddettaemorragia da astinenza. Per questo motivo la pillola tende a provocare un flusso minore rispetto al ciclo naturale. Se la pausa di 7 giorni non viene rispettata, ad esempio se si assumono due confezioni di seguito, le mestruazioni scompaiono del tutto, poiché non si verifica un calo ormonale.

Contraccezione solo progestinica

Esistono diversi tipi di contraccettivi a base di progestinici sintetici:

  • Pillole a base di solo progestinico o microdosate
  • Impianti contraccettivi
  • Lo IUD o dispositivo intrauterino ormonale
  • Contraccettivi iniettabili

La contraccezione basata su questo singolo ormone ha effetti variabili a seconda della donna: alcuni metodi progestinici non impediscono l'ovulazione, per cui possono verificarsi mestruazioni vere e proprie, mentre altri la sopprimono e possono addirittura bloccare le mestruazioni. Ad esempio, l'impianto contraccettivo influisce sulle mestruazioni: un terzo delle donne ha visto scomparire le mestruazioni.
È necessario verificare con il proprio medico o ginecologo che il dosaggio di questo tipo di contraccettivo sia adatto alle proprie esigenze e che si verifichino spotting o lievi perdite di sangue mentre il corpo si adatta. Se si avverte il minimo disagio dopo alcuni cicli di adattamento, non si deve esitare a consultare il proprio medico di base per prendere in considerazione un cambio di contraccezione.

Contraccettivi senza ormoni

Esistono naturalmente metodi contraccettivi non ormonali, che formano una barriera meccanica per prevenire la gravidanza. Ne esistono diversi tipi:

  • Il preservativo
  • Lo IUD o dispositivo intrauterino in rame
  • Spermicidi
  • Cappuccio cervicale
  • Il diaframma...

Poiché agiscono senza ormoni, il corpo non viene messo a riposo: funziona quindi in modo naturale, senza bloccare l'ovulazione. I cicli sono quindi spontanei e le mestruazioni sono "vere" perdite mestruali, a differenza della pillola e dei periodi di astinenza.

È possibile regolare le mestruazioni con un contraccettivo?

Quando alcune donne soffrono di mestruazioni dolorose o pesanti o di endometriosi, è possibile utilizzare la contraccezione come mezzo per ridurre o addirittura interrompere il sanguinamento mestruale.
Assumendodue confezioni della pillola senza una settimana di pausa, è anche possibile sopprimere temporaneamente le mestruazioni per la durata del ciclo.
In ogni caso, se soffrite di sintomi dolorosi durante il flusso mestruale, sappiate che non è normale e che è necessaria una visita dal vostro medico di fiducia!

Cosa succede se il contraccettivo non è adatto?

Prima di tutto, è importante riconoscere i segnali che dovrebbero mettervi in guardia! Come si fa a sapere quando la pillola, lo IUD o un altro metodo contraccettivo non funziona? Ecco alcuni sintomi clinici che possono essere buoni indicatori del fatto che è arrivato il momento di cambiare contraccettivo:

  • Spotting, il sanguinamento leggero che si verifica al di fuori delle mestruazioni. Questo può indicare che il dosaggio o la tolleranza dell'organismo non sono ottimali, un effetto collaterale comune di una pillola mal tollerata.
  • Mal di testa: alcuni contraccettivi possono causare mal di testa, se questi si sono manifestati dopo l'inizio del contraccettivo.
  • Dolore al petto o mastodinia
  • Recenteaumento di peso dopo l'assunzione del contraccettivo
  • Livelli elevati di colesterolo
  • Gambe pesanti e problemi circolatori
  • acne
  • Sbalzi d'umore
  • Diminuzione della libido: gli ormoni sintetici possono influire sul desiderio sessuale.
  • Dimenticanza ripetuta, se si assumono pillole giornaliere come la pillola

In generale, qualsiasi effetto collaterale che si protragga per più di 3 mesi, un impatto sulla qualità della vita e sulle relazioni sessuali dovrebbero indurvi a consultare il vostro medico per effettuare una valutazione del contraccettivo più adatto a voi personalmente.

    Contraccezione e mestruazioni FAQ

    Ho le mestruazioni con la contraccezione?

    Esistono diversi metodi contraccettivi. A seconda che sia ormonale o non ormonale, il contraccettivo avrà effetti radicalmente diversi sulle mestruazioni e sul flusso mestruale. Alcuni contraccettivi, ad esempio, eliminano completamente le mestruazioni, altri le riducono o le rendono più abbondanti!

    Quale contraccezione mi toglie le mestruazioni?

    Le soluzioni contraccettive a base di progestinici sono note per essere in grado di sopprimere le mestruazioni, come ad esempio la pillola a base di soli progestinici! Naturalmente, se soffrite di un disturbo mestruale che vi spinge a bloccare le mestruazioni, il vostro ginecologo vi ascolterà per scegliere il dispositivo più adatto.



    Potrebbe piacerti anche :