Coppetta mestruale: tutto quello che c'è da sapere per usarla correttamente!

La coppetta mestruale è un'alternativa agli assorbenti, più ecologica, economica e salutare. Quali sono i vantaggi? Quali sono gli svantaggi? Come si usa? In questo articolo vi diamo alcuni consigli e indicazioni su come utilizzarlo.

Che cos'è una coppetta mestruale?

La coppetta mestruale è stata creata originariamente negli anni '30 negli Stati Uniti. Ma la sua democratizzazione è molto recente e segue una presa di coscienza ecologica e gli scandali sulla composizione delle protezioni usa e getta.

La coppetta mestruale è, come indica il nome, una coppetta con una lunghezza di 4-6 cm e un diametro di circa 2-5 cm nella parte superiore. Naturalmente, esistono diverse misure per adattarsi alla grande varietà di donne e al loro flusso.
La coppetta mestruale è realizzata in silicone di alta qualità. La differenza con le altre protezioni sanitarie convenzionali, come gli assorbenti o i tamponi, è che la coppetta trattiene il sangue all'interno della vagina, anziché assorbirlo come fa l'assorbente.

Può essere utilizzato da tutte le donne, indipendentemente dall'età. Basta essere abbastanza a proprio agio con il proprio corpo per usarlo, indossarlo e toglierlo.

Quali sono i vantaggi della coppetta mestruale?

Se oggi la coppetta mestruale è apprezzata da molte donne, è perché presenta dei vantaggi.

Protezione economica ed ecologica

Uno dei motivi principali per cui le donne si rivolgono a questa soluzione è che questo tipo di prodotto è ecologico, non produce rifiuti, è economico (secondo i produttori è utilizzabile per circa 1 anno) e il suo prezzo si aggira tra i 10 e i 30 euro. Diversi marchi li propongono, come Meluna, Claricup, Luneale...

Assorbimento di una quantità di sangue fino a tre volte maggiore

Un altro vantaggio è che può raccogliere molto più sangue rispetto agli assorbenti: fino a 3 volte di più. Il suo materiale siliconico fornisce una protezione di lunga durata e ipoallergenica per limitare il rischio di allergie, secchezza vaginale o infezioni fungine. Come per il tampone, è molto discreto, invisibile sotto i vestiti o se si praticano sport come il nuoto o nella vasca da bagno.

Inoltre, la coppetta è disponibile in diverse misure a seconda dell'età, della taglia o del numero di bambini; scegliere la misura giusta è essenziale per beneficiare di una buona protezione ed evitare qualsiasi rischio di perdite! Disponibile in diverse misure, la coppetta mestruale si adatta a tutte.

Come scegliere la coppetta mestruale?

Per scegliere bene la propria coppetta mestruale, è necessario tenere già in considerazione diverse informazioni:

  • Se avete partorito o meno: infatti, il parto modifica il corpo della donna e la tonicità del perineo. Se avete appena partorito, si consigliano soluzioni esterne per consentire al corpo di guarire in modo sicuro.
  • Laquantità di flusso: leggero, normale o abbondante

Diversi parametri possono indicare se la dimensione è giusta:

  • Perdite: una coppetta della giusta misura non provoca perdite, se invece le provoca, è troppo grande e quindi non si alloggia correttamente nella vagina o è posizionata male.
  • Disagio: se si prova disagio quando si indossa la coppetta mestruale, significa che la misura scelta non è quella giusta.

Come si indossa una tazza?

Prima di tutto, assicuratevi di lavarvi bene le mani prima di prenderlo in mano e dopo averlo indossato. Importante: tra un ciclo e l'altro deve essere sterilizzato.

Esistono diversi modi per inserire la coppetta in silicone:

  • si può piegare a forma di U premendo in piano e unendo ogni lato per formare una U
  • oppure si può piegare a forma di gancio premendo il bordo superiore della tazza e portandolo verso l'interno.

Tenere questa piegatura saldamente mentre la si inserisce nella vagina. Come per l'inserimento di un tampone, sedetevi in una posizione comoda, allargate le labbra e inserite la coppetta nella vagina.

Se posizionata correttamente, la coppetta aderisce alle pareti della vagina e non viene percepita.

Come si rimuove un bicchiere pieno?

Può essere rimosso dopo 4-6 ore. Per rimuoverla, è necessario tirarla per il gambo fino ad afferrare la base della tazza. È sufficiente pizzicare la coppetta, inclinarla muovendola da un lato all'altro e rimuoverla. Una volta rimossa la coppetta mestruale, è sufficiente gettare il sangue nel water e poi sciacquarlo con acqua calda per rimuovere i batteri. Va lavato una volta al giorno con un sapone senza olio e senza profumo. Quando si indossa una coppetta mestruale, l'igiene è molto importante.

Per quanto tempo posso conservare una coppetta mestruale?

È possibile conservare una coppetta mestruale fino a un massimo di 6 ore. È meglio svuotarlo più spesso per evitare il rischio di sviluppare uno shock tossico.

Quali sono le precauzioni da prendere quando si conserva una tazza durante la notte?

Non è consigliabile indossarlo di notte. In generale, tutte le protezioni sanitarie interne sono sconsigliate di notte. Infatti, il ristagno del sangue favorisce la proliferazione dei batteri, che può portare allo sviluppo della sindrome da shock tossico.

Quali sono le alternative esterne alla tazza?

Se volete scegliere questo prodotto per una questione ecologica o per paura della pericolosità della coppetta mestruale, sappiate che esistono molte alternative, tutte ugualmente salutari. La spugna mestruale è un altro tipo di protezione interna ecologica. Per quanto riguarda le soluzioni esterne, si può scegliere tra assorbenti lavabili e mutandine mestruali. Vi consigliamo di scegliere le mutandine mestruali Elia: sane ed ecologiche, si possono tenere addosso fino a 12 ore (a seconda del flusso), anche di notte. Il cotone organico rispetta al 100% la zona intima ed è un materiale traspirante e antibatterico che impedisce la proliferazione dei batteri e fa respirare la zona intima.

FAQ sulla coppetta mestruale

Perché usare una coppetta mestruale?

La coppetta mestruale è un'alternativa più ecologica ed economica agli assorbenti, il suo utilizzo presenta diversi vantaggi. Infatti, la sua composizione è ipoallergenica, quindi interessante per le vulve facilmente irritate dalle sostanze chimiche contenute negli assorbenti e nelle salviette. Il suo utilizzo può aiutare a ridurre le micosi perché, se usato correttamente e sterilizzato prima e dopo ogni ciclo, non disturba la flora vaginale.

Come si indossa e si toglie la coppetta mestruale?

L'applicazione della coppetta mestruale è sicuramente la fase più complicata nell'utilizzo di questo tipo di protezione. In effetti, può essere spaventoso. Ma in realtà basta piegarlo per inserirlo con successo. Una volta posizionato correttamente, non si sposta. Per rimuoverla, utilizzare il gambo alla base della coppetta mestruale, quindi, quando si riesce a raggiungere la base della coppetta, pizzicarla e muoverla da un lato all'altro per rimuoverla.

Quando svuotare la coppetta mestruale?

La coppetta mestruale viene cambiata ogni 4-6 ore, a seconda del flusso. Di notte, la protezione esterna è più adatta.

È normale sentire un cattivo odore dalla tazza?

In caso di cattivo odore, prurito o perdite anomale, consultare il medico, l'ostetrica o il ginecologo.


Ti piacerà anche :