Ansia e mestruazioni: cosa fare in caso di ansia?

Il periodo pre e post-mestruale è particolarmente soggetto a forti fluttuazioni ormonali e può provocare un forte senso diansia durante le mestruazioni. L'ansia pre o post-mestruale è uno dei sintomi riconosciuti della sindrome premestruale (PMS). Quando presenta queste caratteristiche solo durante questa parte del ciclo, prende il nome di PMDD: disturbo disforico premestruale.



Periodi e ansia: un segno della sindrome premestruale

L'ansia è infatti un sintomo delle mestruazioni che può causare disturbi dell'umore di vario grado. Questa sindrome premestruale aggravata è generalmente caratterizzata dai seguenti sintomi

  • uno stato depressivo
  • ansia
  • ansia durante le mestruazioni
  • una sensazione di panico
  • instabilità emotiva
  • flusso irregolare
  • dolore uterino
  • irritabilità...

Sembra esserci un legame tra le variazioni ormonali del progesterone e degli estrogeni durante il flusso mestruale e i meccanismi chimici dell'ansia. Le donne interessate possono avere la sensazione di vivere una vera e propria depressione per alcuni giorni.

Quali sono i sintomi dell'ansia da ciclo?

L'ansia si manifesta solitamente durante le mestruazioni, con umore instabile, pensieri depressivi, forte ansia e nervosismo generale nella donna. L'ansia pre-mestruale può iniziare con semplici pensieri ansiosi o deprimenti e può essere accentuata da sintomi fisici come sudorazione fredda, nausea, aumento della frequenza cardiaca, ecc.

Come posso combattere l'ansia prima e durante le mestruazioni?

Non esiste un vero e proprio trattamento efficace al 100% per l'ansia e le mestruazioni o per il disturbo disforico premestruale: non sappiamo esattamente quali siano le cause, ma il primo indizio è il calo dei livelli di serotonina (chiamatoormone della felicità) e tradizionalmente collegato a un aumento dell'ansia. Il modo principale per combattere l'ansia durante il ciclo mestruale è quindi quello di aumentare i livelli di serotonina con vari mezzi.

Metodi di rilassamento

Di fronte all'ansia, è consigliabile praticare un'attività sportiva, per liberare la mente, rilassarsi e praticare la meditazione e semplici esercizi di rilassamento: chiudere gli occhi, respirare... Ma anche attività di rilassamento in generale: la parola d'ordine è cercare di riprendere il controllo del proprio livello di stress (evitare di arrivare in ritardo, di mettersi in situazioni di panico o che scatenano l'irritabilità, ecc.)

Una dieta sana ed equilibrata

Uno stile di vita impeccabile e una buona salute sono la chiave per ridurre gli effetti del disturbo disforico premestruale, delle mestruazioni e dell'ansia. Una dieta ricca di acidi grassi, omega 3, magnesio e calcio può aiutarvi, così come ridurre il consumo di sale, zucchero, alcol e caffè. Evitate gli stimolanti e coccolate il vostro corpo!

Assunzione di una pillola contraccettiva ormonale

Un trattamento utile per l'ansia prima delle mestruazioni è l'assunzione di un metodo contraccettivo ormonale. Infatti, quando l'ovulazione è bloccata, non ci sono variazioni ormonali e questo può calmare gli attacchi di ansia premestruale. In effetti, sapere che lo stress è legato ai livelli ormonali può essere sufficiente per razionalizzare i sintomi e renderli più gestibili.
Se invece state già assumendo la pillola, contattate il vostro medico di famiglia per verificare che sia ancora adatta a voi!

Protezione sanitaria adeguata per la massima tranquillità

Nello stesso spirito di calmare il periodo e l'ansia, e per evitare inutili stress che potrebbero aggravare i sintomi, utilizzate la protezione sanitaria più adatta a voi! Le mutandine mestruali sono un modo molto pratico di affrontare l'ansia post-mestruale: si indossano senza pensarci, non sono un dispositivo intra-vaginale con il rischio di sindrome da shock tossico, e non ci sono scorte... In ogni caso, l'importante è trovare il metodo di protezione meno stressante per voi su base quotidiana.

Cosa fare se l'ansia persiste dopo il periodo?

Poiché l'ansia del disturbo disforico premestruale è legata alle mestruazioni, i sintomi dovrebbero scomparire pochi giorni dopo. Se, nonostante questi cambiamenti nello stile di vita, non si nota un cambiamento tra ansia e mestruazioni durante il ciclo, può essere utile farsi prescrivere un trattamento con inibitori della ricaptazione della serotonina.

Tuttavia, se l'ansia o la depressione persistono anche al di fuori del periodo mestruale, potrebbe non trattarsi di ansia premestruale, ma di una condizione più generale o di un'altra malattia. In questo caso la psicoterapia può aiutare a capire meglio se stessi, a prendersi cura della propria salute mentale e a trovare una risposta adeguata.

Le FAQ sull'ansia durante le mestruazioni

Perché mi sento ansiosa prima delle mestruazioni?

Il periodo intorno alle mestruazioni è un momento di grande sconvolgimento ormonale ad ogni ciclo. È quindi comune sperimentare sbalzi d'umore, ansia mestruale e instabilità emotiva. Quando i sintomi diventano troppo gravi e si concretizzano in forti attacchi di ansia o di panico in ogni momento del ciclo mestruale, si parla di disturbo disforico premestruale. Questo stato può quindi scandire il vostro stato psicologico durante questo periodo.

Come evitare lo stress quando si hanno le mestruazioni?

Per evitare lo stress prima, dopo o durante le mestruazioni, è necessario seguire alcune regole di buon senso: evitare le situazioni stressanti, praticare il rilassamento, divertirsi per aumentare il livello di serotonina, praticare sport, avere uno stile di vita e un'alimentazione sani, prendersi cura del proprio corpo... Quando questo non basta, è necessario rivolgersi al proprio medico di base o al ginecologo per prendere in considerazione trattamenti per affrontare l'ansia!

Lo stress può influire sulle mestruazioni?

Lo stress ha un impatto negativo sull'intera sfera psicofisica. È innegabile che influisca sui cicli mestruali. È un circolo vizioso: più ci si stressa per il ciclo mestruale, più la sindrome premestruale si accentua! Potrebbero verificarsi sbalzi d'umore, mal di stomaco o stanchezza più grave del solito.


Potrebbe piacerti anche :