La pillola del giorno dopo e le mestruazioni: effetti sul ciclo mestruale

Come funziona la pillola del giorno dopo? Come si prende? Chi può prenderla? A cosa serve? Ritarda le mestruazioni? Provoca effetti collaterali nelle donne? In questo articolo rispondiamo a tutte le vostre domande.


Che cos'è la pillola del giorno dopo?

La pillola del giorno dopo è una contraccezione d'emergenza in compresse. La contraccezione d'emergenza serve a prevenire una gravidanza indesiderata. Viene utilizzata in caso di fallimento della contraccezione (ad esempio, rottura del preservativo, dimenticanza della pillola contraccettiva, rapporti sessuali non protetti durante il periodo fertile in caso di sintotermia, ecc.) Non deve essere usato come contraccettivo o come classica pillola mestruale, è solo una soluzione di riserva.
Agisce solo bloccando l'ovulazione. Se l'ovulazione non avviene, non c'è rischio di rimanere incinta, perché nessun ovulo equivale a nessuna fecondazione. Ma se l'ovulazione è già avvenuta e si è verificata la fecondazione, non è utile. Non è quindi una pillola abortiva.

Esistono diversi tipi di pillola:

  • una con levonorgestrel che può agire fino a 72 ore (3 giorni) dopo un rapporto sessuale non protetto o scarsamente protetto, chiamata Norlevo
  • una con ulipristal acetato che può essere assunta fino a 120 ore (entro 5 giorni) dopo, chiamata "pillola del giorno dopo" o Ellaone

Per migliorare l'efficacia della contraccezione d'emergenza, la pillola deve essere assunta il prima possibile dopo il rapporto sessuale a rischio: entro le prime 12 ore. Quanto prima viene assunto il farmaco, tanto più rapido sarà l'effetto contraccettivo. La compressa contraccettiva può essere assunta fino a 72 ore dopo il rapporto sessuale a rischio. L'efficacia varia dal 58% al 95%.
Secondo diversi studi, sembra che la pillola del giorno dopo sia più efficace della pillola del giorno dopo, poiché è efficace fino a 5 giorni dopo un rapporto sessuale non protetto.

Poiché non è efficace al 100%, si raccomanda di effettuare un test di gravidanza 2 o 3 settimane dopo il rapporto a rischio per assicurarsi che abbia funzionato.

Che effetto ha la pillola del giorno dopo sulle mestruazioni?

Trattandosi di una contraccezione d'emergenza a base ormonale, influisce sul corpo e sul suo funzionamento. Pillola del giorno dopo e mestruazioni tardive, pillola del giorno dopo e mestruazioni precoci? Ve lo spieghiamo.

Cambiamenti nel ciclo mestruale

Come spiegato in precedenza, la pillola del giorno dopo agisce bloccando l'ovulazione. Questo ovviamente altera le diverse fasi mestruali. Di conseguenza, essendo bloccata, può essere difficile prevedere la data della prossima ovulazione e quindi la data della prossima mestruazione. Il ciclo deve essere riavviato per avere un'altra fase ovulatoria. Questa interruzione ha altre conseguenze, ma tutte innocue!

Alcune donne, ad esempio, avranno :

  • sanguinamento
  • nausea
  • mal di stomaco

Altri effetti segnalati includono

  • mal di testa e vertigini
  • tensione al seno

Può essere somministrata a qualsiasi persona. Non ci sono controindicazioni all'assunzione della pillola d'emergenza, ma non è un metodo contraccettivo comune.


Sanguinamento dopo l'assunzione della pillola del giorno dopo

È molto comune avere un'emorragia dopo l'uso di questo contraccettivo d'emergenza, quindi questo non deve preoccupare. D'altra parte, quando si verificano le prossime perdite di sangue, bisogna fare attenzione che si tratti di un vero flusso mestruale e non di un'emorragia che può verificarsi anche all'inizio di una gravidanza. Quindi, se avete dei dubbi sulle prossime mestruazioni, fate comunque un test di gravidanza.

Arrivo prematuro delle mestruazioni

Il sanguinamento può verificarsi subito dopo l'assunzione della pillola del giorno dopo. Questo perché blocca l'ovulazione, che per definizione altera il ciclo ormonale.
Per essere sicure che abbia funzionato, si raccomanda di fare un test di gravidanza entro 3 settimane dall'assunzione. Non provoca mestruazioni precoci, che sono in realtà perdite di sangue dovute all'assunzione. Tuttavia, può ritardarle.

call-to-action-4

La pillola del giorno dopo può ritardare le mestruazioni?

Bloccando l'ovulazione, modifica il ciclo. Ciò significa che le mestruazioni possono essere ritardate. Tuttavia, se si nota un ritardo nel flusso mestruale, è meglio fare un test di gravidanza per verificare che non sia in corso una gravidanza, poiché non è efficace al 100%.

Cosa devo fare se le mestruazioni non arrivano dopo aver preso la pillola del giorno dopo?

Fate un test di gravidanza 3 settimane dopo l'assunzione. Come spiegato sopra, può ritardare le mestruazioni, ma se ancora non arrivano, consultate il vostro medico o ginecologo che saprà guidarvi. Anche un esame del sangue è un modo affidabile per verificare che non siate incinte.

Qualunque sia la vostra situazione, che vogliate o meno rimanere incinta, ricordate che nessuno può giudicare la vostra sessualità e la vostra volontà di usare la contraccezione.


Domande frequenti sulla pillola del giorno dopo e sulle mestruazioni

Quando mi vengono le mestruazioni dopo aver preso la pillola del giorno dopo?

Dopo l'assunzione di questo contraccettivo d'emergenza, il ciclo cambia. Ciò significa che le mestruazioni possono arrivare in ritardo. Tuttavia, se le mestruazioni sono troppo tardive, consultate il vostro medico di fiducia, perché potrebbe trattarsi di una gravidanza.

La pillola del giorno dopo può scatenare le mestruazioni?

Sì, può causare sanguinamenti nei giorni successivi all'assunzione. Non preoccupatevi, è del tutto normale, il corpo è solo disturbato.

Vi piacerà anche :

Scritto da Marion Goilav
Revisionato dall'ostetrica Charline

Les informations issues des articles présents sur le site www-elia-lingerie.com sont des informations générales. Bien qu’elles aient été relues par des professionnels de santé, ces informations ne sont pas exemptes d’erreurs, ne constituent pas des conseils de santé ou des consultations et n’ont pas vocation à fournir un diagnostic ou proposer un traitement. Ces informations ne peuvent, en aucun cas, se substituer à un avis médical et ne peuvent pas remplacer une consultation auprès d’un professionnel de santé. Pour toute question, nous vous invitons à consulter votre médecin.