Calcolo delle mestruazioni e calendario del ciclo mestruale: come fare?

È molto comune che le donne si chiedano quando arriveranno le mestruazioni. Questo può avvenire per vari motivi, come l'organizzazione delle attività in base al ciclo, la pianificazione di un bambino o l'acquisto di protezioni sanitarie usa e getta o riutilizzabili.... Come si può quindi calcolare in modo affidabile l'arrivo delle mestruazioni?



Come si calcola la data delle mestruazioni?

Sapere il giorno delle mestruazioni è banale e richiede la conoscenza delle diverse fasi del ciclo mestruale! Per anticipare l'arrivo delle mestruazioni, bisogna innanzitutto stabilire la durata media del ciclo.

Determinare la durata del ciclo mestruale

Il ciclo mestruale inizia il primo giorno delle mestruazioni e termina il giorno prima della mestruazione successiva.
È abbastanza semplice sottrarre la data del primo giorno dell'ultima mestruazione dal giorno precedente la mestruazione precedente. È meglio ripetere questa operazione per gli ultimi 3 cicli per ottenere la durata media dei cicli mestruali.

Definire il calendario delle mestruazioni e della gravidanza

Tenere traccia dei periodi mestruali e ricordare tutte le date sul calendario può essere difficile! Ogni donna è diversa, può avere cicli brevi, lunghi, regolari o irregolari... È quindi utile annotare le date delle perdite mestruali, dell'ovulazione o di qualsiasi altro cambiamento ogni mese in un piccolo quaderno o in un calendario mestruale cartaceo se si desidera seguire da vicino le proprie perdite mensili! Il medico di famiglia, il ginecologo o l'operatore sanitario possono anche utilizzare una roulette ostetrica per calcolare queste informazioni nel contesto di una gravidanza!

Utilizzo di un'applicazione periodica

Un metodo molto pratico, a portata di smartphone, è quello di utilizzare un'app per le mestruazioni, per tenere automaticamente traccia del calendario delle mestruazioni e del giorno dell'imminente sanguinamento uterino e per comprendere meglio i sintomi durante il ciclo. Ci sono molte app mestruali sul mercato, sta a voi scegliere quella più adatta a voi o leggere il nostro confronto! Tutti hanno le loro specificità e alcuni vanno anche oltre il semplice monitoraggio delle mestruazioni, offrendo funzioni come promemoria della pillola, date diovulazione, temperatura corporea, calendario dell'ovulazione o calendario della gravidanza... Tuttavia, tutti funzionano secondo lo stesso principio: basta rispondere ad alcune domande su di sé e sui cicli precedenti.

È possibile calcolare le mestruazioni con un ciclo irregolare?

Come abbiamo visto, il ciclo mestruale si calcola sottraendo la data del giorno precedente l'ultima mestruazione dall'inizio della precedente. Ma allora, come si calcola il calendario mestruale quando il ciclo è particolarmente irregolare e imprevedibile?
Per farlo, dobbiamo capire come si divide il ciclo femminile. È suddiviso in tre fasi:
  • La fase follicolare (prima del rilascio dell'ovulo) dura circa 13 giorni.
  • La fase ovulatoria (rilascio dell'ovulo) dura circa 24 ore.
  • La fase luteale (dopo il rilascio) dura circa 14 giorni.
In un ciclo classico di 28 giorni, l'ovulazione avviene il 14° giorno, dividendo il ciclo mestruale in due. Ma nel caso di un ciclo più lungo, più breve o irregolare, sarà infatti la fase follicolare a durare più o meno a lungo, la fase luteale non varia, dura in media 14 giorni.
Per conoscere il giorno del prossimo flusso mestruale in caso di ciclo irregolare, può essere utile sapere come individuare i segnali dell'ovulazione. È sufficiente aggiungere 14 giorni a questa data per conoscere il prossimo flusso mestruale.
I segnali che indicano l'avvicinarsi dell'ovulazione sono i seguenti:
  • Aumento della temperatura corporea
  • Aumento della produzione di muco cervicale, di consistenza simile a quella dell'albume d'uovo.
  • Stimolo del desiderio sessuale
  • Dolore al seno o al basso ventre
Basta prestare attenzione a questi sintomi e ascoltare il proprio corpo per capire a che punto del ciclo ci si trova. Oppure utilizzate un test di ovulazione per confermarlo! Nel frattempo, per evitare spiacevoli sorprese, potete indossare le mutandine mestruali all'avvicinarsi della data fatidica per essere preparate a qualsiasi evenienza.

Quando avviene l'ovulazione durante il ciclo mestruale?

Come abbiamo visto in precedenza, il ritmo femminile è composto da 3 fasi, con l'ovulazione che di solito avviene il 14° giorno. È il momento in cui l'ovaio espelle un ovulo e dura solo 16-32 ore. Durante il rapporto sessuale, l'ovocita si fonde con uno spermatozoo e diventa un uovo e, qualche giorno dopo, un embrione che si anniderà nell'endometrio, la famosa parete uterina. In assenza di fecondazione, l'utero elimina questa mucosa, causando la perdita di sangue mensile.

Per le donne che non hanno un ciclo di 28 giorni, è possibile determinare a posteriori il periodo di ovulazione sottraendo 14 giorni dalla data dell'ultima mestruazione. Se durante questo periodo sono avvenuti rapporti sessuali non protetti, è possibile che siate incinte. Si consiglia di rivolgersi al proprio medico curante.

È possibile ovulare due volte durante lo stesso ciclo?

Sebbene sia molto raro, è possibile che entrambe le ovaie producano un ovulo contemporaneamente durante il periodo dell'ovulazione. Questo è ciò che dà origine ai gemelli fraterni!
Tuttavia, questa doppia ovulazione è simultanea e si verifica solo durante la stessa finestra di opportunità, al momento del periodo di ovulazione, che dura circa 16-32 ore. Non è quindi possibile avere un'ovulazione il 14° giorno del ciclo e una seconda ovulazione alcuni giorni dopo. Anche se può verificarsi una doppia ovulazione, esiste una solafase ovulatoria per ciclo!

È possibile rimanere incinta al di fuori del periodo di ovulazione?

In parole povere: sì, bisogna distinguere tra la fase di ovulazione e il periodo fertile! L'ovulazione dura solo 16-32 ore, ma l'ovulo sopravvive per 12-48 ore dopo la sua espulsione. Gli spermatozoi possono sopravvivere fino a 4 giorni nel corpo! È quindi possibile avere rapporti fecondanti qualche giorno prima o dopo il periodo di ovulazione, influenzando così la finestra di fertilità. La fecondazione avrà luogo quando l'ovulo e lo spermatozoo si incontreranno!

Come influisce la gravidanza sul calcolo delle mestruazioni?

La gravidanza può influire sul calcolo del ciclo mestruale in due modi, che illustreremo di seguito.

All'inizio della gravidanza

Siete appena rimaste incinte, nel qual caso le mestruazioni sono ritardate. La gravidanza sopprime il flusso mestruale perché l'endometrio diventa un nido morbido in cui si impianta l'embrione. Non c'è quindi l'evacuazione di questo rivestimento uterino e quindi non ci sono mestruazioni. Un ritardo di più di qualche giorno nelle mestruazioni dovrebbe quindi mettervi in guardia dal fatto che è iniziata una potenziale gravidanza, soprattutto se il vostro ciclo è regolare!

Dopo il parto

Avete appena partorito e in questo caso le mestruazioni non torneranno finché non vi sarete riprese dal parto. Subito dopo la nascita del bambino, si espellono i resti della placenta e altri residui ematici legati alla gravidanza, la lochia, che può durare da 6 a 8 settimane. In seguito, il primo periodo mestruale dopo il parto può avere luogo da 3 mesi a 18 mesi o più, a seconda che l'allattamento sia stato prolungato o meno. Questi primi periodi sono chiamati " ritorno del parto". Il ciclo si autoregolerà per ritrovare il ritmo naturale iniziale.


FAQ per calcolare la data delle mestruazioni

Come calcolare l'arrivo delle mestruazioni?

Per calcolare l'arrivo delle mestruazioni, è necessario conoscere la durata media del ciclo mestruale: basta sottrarre la data del giorno precedente l'ultima mestruazione dal primo giorno dell'ultima mestruazione. Aggiungete poi questa cifra al giorno dell'ultima mestruazione per sapere quantosarà lunga la vostra prossima mestruazione!

Come posso sapere la data della mia prossima mestruazione?

È possibile calcolare l'arrivo del prossimo periodo a mano o tramite un'applicazione. Se ascoltate il vostro corpo, i sintomi della sindrome premestruale possono indicarvi la data delle mestruazioni (acne ormonale, dolore al petto, sbalzi d'umore, crampi al basso ventre, ecc.)

Le mestruazioni arrivano sempre nella stessa data?

Questo varia molto e dipende dal ciclo di ogni donna! Alcune donne hanno periodi particolarmente regolari, mentre altre hanno cicli irregolari. Anche lo stress, la contraccezione e altri fattori possono influenzare la comparsa del flusso.

Quali sono i giorni pericolosi del ciclo mestruale?