Cos'è il no-bra? È la fine del reggiseno?

Qu'est-ce que le no-bra ? est-ce la fin du soutien gorge ?

Una delle prime cose che la maggior parte delle donne fa quando si veste al mattino è indossare il reggiseno. Tuttavia, negli ultimi anni, sui social network e nelle strade sono spuntati cartelli "Free the boobies, free the nipples!", che rivendicano il diritto delle donne a non indossare il reggiseno senza essere giudicate. Il movimento no-bra non è solo femminista, ma potrebbe anche far bene alla salute.

Favorevoli o contrari al no-bra? Decidete voi! Ecco un elenco non esaustivo dei punti che ci siamo portati via!

  1. Come combattere la perdita del seno?

È quanto emerge da diversi studi scientifici. Infatti, i reggiseni indeboliscono i legamenti di Cooper, che sono legamenti che mantengono il seno eretto in modo naturale. Poiché il reggiseno sostiene il seno in modo artificiale, questi legamenti non svolgono più il loro compito e diventano sempre meno efficaci. In altre parole, si allentano. I legamenti invecchiano più rapidamente di quanto dovrebbero e questo crea un circolo vizioso: il seno si abbassa più rapidamente... quindi è inevitabile indossare un reggiseno per sostenerlo, ecc... Questo è ulteriormente accentuato dall'uso di push-up, che comprimono ancora di più il seno.

  1. Come si può rendere il seno più sodo?

Uno studio condotto per 15 anni dal medico Jean-Denis Rouillon ha dimostrato che non indossare il reggiseno permette di rassodare il seno facendo lavorare il tessuto muscolare. Ma non è tutto: tra le altre cose, il fatto di non indossare il reggiseno permette ai capezzoli di alzarsi di 7 mm all'anno, riducendo lo spazio tra i seni e le smagliature. Il seno acquisterebbe quindi un certo volume.

  1. Combattere alcuni problemi di salute

Innanzitutto, l'uso del reggiseno può causare o almeno aggravare i dolori muscolari alla schiena. Secondo alcuni studi, i reggiseni possono contribuire a migliorare la postura!

Ma indossare il reggiseno interferisce anche con la corretta circolazione della linfa e del sangue nel seno e ne aumenta la temperatura. Questo può portare a cisti, reazioni cutanee, ecc. Ma non solo: studi scientifici hanno dimostrato che potrebbe esistere un legame tra l'uso del reggiseno e cancro al senoCiò è dovuto alla scarsa circolazione della linfa, poiché i prodotti di scarto in essa contenuti sono intrappolati nelle cellule adipose del seno. Per contrastare questo fenomeno, è bene massaggiare regolarmente il seno.

  1. Il senza reggiseno è più comodo?

Tante donne si tolgono il reggiseno appena tornano a casa! Il reggiseno è spesso scomodo, lascia segni sulla pelle, le spalline continuano a cadere, fa caldo in una giornata di sole, ...

  1. Come risparmiare?

Sì, non comprare un reggiseno significa fare enormi risparmio quando si sa che il budget per un reggiseno è spesso di almeno trenta euro e può salire molto di più, soprattutto per chi ha un seno abbondante o per reggiseni di qualità superiore. Inoltre, il nostro seno cambia nel corso della vita, anche durante un singolo ciclo, richiedendo investimenti sempre maggiori.

  1. Come possiamo limitare i nostri consumi?

Se ci pensiamo bene, indossare un reggiseno non è necessariamente necessario. Eppure questa industria, come parte dell'industria tessile, inquina enormemente. Il no-bra è quindi anche un modo per limitare i consumi e fare un passo avanti per il pianeta.

  1. Come accettare se stessi?

Accettarsi senza indossare il reggiseno è a volte un passo enorme nel processo di accettazione di sé. Indossare il reggiseno può anche essere imbarazzante per chi non vuole mostrare il proprio seno. Quante volte ci è stato mostrato nelle riviste, in TV, nelle pubblicità, che il seno deve essere rotondo, sodo, vicino, né troppo grande, né troppo piccolo. La realtà è che la maggior parte delle donne non ha un seno simile agli standard della società. È difficile accettare il proprio seno in una società che lo sessualizza. Ricordiamo che, secondo un recente studio, il 20% dei francesi ritiene che vedere i capezzoli diminuisca la gravità di una assalto violenza sessuale. C'è ancora molta strada da fare...

Tuttavia, dovete tenere presente che la maggior parte delle persone che incontrate per strada non si accorgerà nemmeno se indossate o meno il reggiseno. La scelta è anche vostra!

  1. Esprimere un atto femminista

Anche se non tutte le appassionate di no bra lo fanno, non indossare il reggiseno può essere un vero e proprio atto femminista. Sottolinea che il nostro seno ci appartiene e non deve essere sessualizzato per quello che è, anche nel mondo del lavoro e anche se abbiamo la sfortuna di vedere i nostri capezzoli. Il no-bra è quindi un gesto di libertà e uguaglianza delle donne: vedere un uomo a torso nudo non scandalizza nessuno, ma una donna in topless non è necessariamente ben accetta. È anche un atto militante contro i criteri di bellezza imposti dalla società e mette in evidenza la bellezza UNO. Alla fine, si tratta di rivendicare il fatto che possiamo fare ciò che vogliamo senza subire pressioni.

Ogni donna ha uno (o più) motivi per smettere di indossare il reggiseno. Questo movimento si sta diffondendo sempre di più, soprattutto con i confinati.

Secondo uno studio dell'IFOP, il 3% delle donne di età superiore ai 18 anni ha dichiarato di non indossare il reggiseno prima della reclusione, contro il 7% dopo. La tendenza è più marcata tra i giovani sotto i 25 anni. In effetti, il 4% ha dichiarato di non indossare il reggiseno prima del primo confino, rispetto al 18% dopo. In questo gruppo di età, le ragioni addotte sono state il potenziale impatto negativo del reggiseno sul petto, ma anche la lotta contro la sessualizzazione del seno. Infine, il 50% delle donne che lavorano da casa non ne indossa uno.

Tuttavia, la scelta di indossare o meno il reggiseno spetta a voi! Come la scelta di indossare la nostra bella lingerie mestruale


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e applica le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.


Les informations issues des articles présents sur le site www-elia-lingerie.com sont des informations générales. Bien qu’elles aient été relues par des professionnels de santé, ces informations ne sont pas exemptes d’erreurs, ne constituent pas des conseils de santé ou des consultations et n’ont pas vocation à fournir un diagnostic ou proposer un traitement. Ces informations ne peuvent, en aucun cas, se substituer à un avis médical et ne peuvent pas remplacer une consultation auprès d’un professionnel de santé. Pour toute question, nous vous invitons à consulter votre médecin.