Come favorire o bloccare l'arrivo del latte?

Comment favoriser ou stopper la montée de lait ?

In un precedente articolo vi abbiamo parlato dell'allattamento. Oggi vi daremo alcuni consigli su come aiutare o bloccare l'arrivo del latte.

Come posso favorire l'arrivo del latte?

Il primo latte secreto dal seno è chiamato colostro. Viene prodotta a metà della gravidanza (circa 12-18 settimane) e nei primi giorni dopo il parto. Anche se il bambino si nutre solo di questo primo latte, cioè quando si decide di offrire esclusivamente la "poppata di benvenuto", il valore di questo prezioso liquido è innegabile. Questa sostanza densa e giallastra ha molti benefici, tra cui i nutrienti che rafforzano il sistema immunitario del bambino e aiutano a combattere le infezioni. Circa 2-4 giorni dopo il parto, noterete che il vostro seno è più grande. Questa attivazione secretoria viene spesso definita "corsa al latte". Il vostro latte si adatta alle esigenze del bambino. La composizione del latte cambia e il colostro diventa latte di transizione, che precede il latte maturo. Ogni volta che il bambino si nutre, il suo corpo sa che deve produrre più latte per la poppata successiva e numerosi studi hanno dimostrato che quanto prima viene offerta la poppata alla nascita, tanto maggiore sarà la produzione di latte. Questo fattore, se combinato con il contatto pelle a pelle fin dalla sala parto, è considerato uno dei modi migliori per consentire l'avvio dell'allattamento. Se per qualche motivo il bambino non si attacca al seno, va bene raccogliere il colostro in un cucchiaino e darglielo. È inoltre noto che più il bambino succhia nei primi giorni, più latte viene secreto, il che aiuta a evitare un forte ingorgo, poiché il flusso sanguigno combinato con l'edema interstiziale nel momento in cui viene prodotto più latte può provocare dolore e una sensazione particolarmente sgradevole di tensione mammaria. Come si vede, questa complicazione può essere prevenuta allattando il più possibile o, in mancanza, esprimendo il colostro manualmente. Chiedete al personale del reparto maternità di assicurarsi che siate a vostro agio. Una posizione comoda vi permetterà di mettere il neonato al seno da solo e di poterlo vedere senza fare alcuno sforzo. In questo modo si libera la preziosa ossitocina, che aiuterà il latte a fluire più facilmente. Se avete dei dubbi sulla capacità del vostro bambino di succhiare correttamente o se avete delle difficoltà, non esitate a parlarne con la vostra ostetrica o con una consulente per l'allattamento, se presente nel reparto maternità. Alcune persone potrebbero chiedervi quanto spesso il vostro bambino si nutre, quanto sono lunghe le poppate. Tenete presente che uno dei modi più pragmatici per capire se il bambino riceve abbastanza latte è quello di prestare attenzione ai suoi pannolini. I neonati dovrebbero avere il primo movimento intestinale da meconio entro le prime 24 ore di vita. Alcuni bambini passano il meconio in sala parto. Ci si aspetta che il bambino abbia già eliminato il meconio entro la D3. Infine, è bene mantenersi ben idratati con l'acqua durante tutta la giornata, bevendo quanto si ha voglia di bere, soprattutto dopo il parto e prima dell'arrivo del latte, ma anche durante l'allattamento, dato che il latte è principalmente acqua.

Come posso fermare l'arrivo del latte?

Se non volete allattare al seno o non volete più allattare il vostro bambino, il vostro latte si asciugherà gradualmente e potreste aver bisogno di far scorrere acqua calda sul seno sotto la doccia per aiutare il latte prodotto a fluire. Alcune madri si massaggiano il seno o tirano il latte quanto basta per mantenere il seno elastico nei giorni successivi al parto. Alcune madri dovranno assumere un antidolorifico o addirittura un antinfiammatorio per alleviare il disagio e il dolore. Esiste una debole evidenza che alcuni trattamenti farmacologici siano superiori a nessun trattamento nell'arrestare i sintomi dell'allattamento nella prima settimana dopo il parto. Vale la pena di notare che gli effetti collaterali di questi farmaci richiedono cautela. Se la situazione lo richiede, è necessario prescrivere un trattamento farmacologico, un inibitore della lattazione con il miglior rapporto beneficio/rischio. Infine, vi ricordiamo che questo articolo è stato scritto per darvi alcuni consigli su come favorire o bloccare l'arrivo del latte, ma nulla può sostituire il parere di uno specialista della salute. Vi consigliamo quindi di parlarne prima con la vostra consulente per l'allattamento o con l'ostetrica.

- Articolo rivisto dalla nostra consulente per l'allattamento IBCLC, Carole Hervé

Che cos'è il picco di allattamento? Leggi il nostro articolo qui


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e applica le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.


Les informations issues des articles présents sur le site www-elia-lingerie.com sont des informations générales. Bien qu’elles aient été relues par des professionnels de santé, ces informations ne sont pas exemptes d’erreurs, ne constituent pas des conseils de santé ou des consultations et n’ont pas vocation à fournir un diagnostic ou proposer un traitement. Ces informations ne peuvent, en aucun cas, se substituer à un avis médical et ne peuvent pas remplacer une consultation auprès d’un professionnel de santé. Pour toute question, nous vous invitons à consulter votre médecin.