Mestruazioni dolorose: come alleviarle? Cause e consigli

È risaputo: le regole fanno male! Ma perché? Quali sono le ragioni di questi dolori mestruali che colpiscono il 50-80% delle donne? Come possono essere alleviati? Sono un segno di un problema più grave? In questo articolo cercheremo di rispondere a tutte le vostre domande.

Cosa sono le mestruazioni dolorose?

Le mestruazioni durano da 2 a 7 giorni al mese per diversi decenni. Non si tratta di una quantità di tempo esigua. Durante tutti questi anni, le sensazioni provate durante ogni ciclo possono variare in quanto più o meno spiacevoli.

Chiamate anche dismenorrea, le mestruazioni dolorose sono causate dalle contrazioni dell'utero. Si tratta di un disturbo mestruale anomalo, quindi per capirlo meglio rivediamo rapidamente come funzionano le mestruazioni:

  • Durante il ciclo, l'utero si prepara ad accogliere un embrione. Il rivestimento interno, l'endometrio, si ispessisce;
  • Se non c'è fecondazione, l'endometrio viene espulso: è il sangue delle mestruazioni;
  • Per consentire l'espulsione dell'endometrio, l'utero si contrae. Queste contrazioni sono dolorose. Sono causati da ormoni: le prostaglandine.

Le mestruazioni dolorose possono essere primarie o secondarie:

  • Primarie: si manifestano durante l'adolescenza. Durante i primi cicli, la quantità di prostaglandine secrete dall'organismo può essere troppo elevata, causando forti dolori. Questo fenomeno è sgradevole, ma di solito non è grave;
  • Secondario: il dolore mestruale compare più tardi, dopo diversi cicli. Questo può essere il segno di un problema, quindi è necessario consultare un medico o un ginecologo per trovare la causa del periodo doloroso.

Il mio ciclo mestruale è doloroso: è normale?

Come spiegato sopra, il dolore durante le mestruazioni non è raro. È causata dalla contrazione dell'utero per eliminare l'endometrio. Quindi è normale... fino a un certo punto. Se il dolore è così intenso da diventare invalidante, non è normale. Dovrebbe andare dal suo ginecologo.

Quali sono i sintomi delle mestruazioni dolorose?

Oltre al dolore durante le mestruazioni, ci sonoaltri sintomi a cui prestare attenzione. Se si verificano, è bene rivolgersi al medico per assicurarsi che non siano un segno di un problema più grave:

  • Forte dolore pelvico nella parte inferiore dell'addome, che può irradiarsi alla schiena, al perineo, all'addome o al retto;
  • Nausea;
  • Vomito;
  • Crampi molto forti;
  • Spasmi;
  • Mal di testa;
  • Anemia sideropenica.

    Quali sono le cause del ciclo mestruale doloroso?

    Le mestruazioni dolorose sono quindi causate dalle contrazioni dell'utero dovute alle prostaglandine, ma possono averealtre origini più preoccupanti.

    Può essere un segno diinfezioni genitali, come un'infezione da lievito, o di unacontraccezione ormonale inadeguata.
    Può anche essere causata da polipi nell'utero o da disturbi ovarici.

    Nei casi più gravi, le mestruazioni dolorose possono essere causate dall'endometriosi. Questa malattia è caratterizzata dallo sviluppo di muco uterino dove non dovrebbe trovarsi: nelle tube di Falloppio, nelle ovaie, nella vagina, nella vescica o nella cavità addominale.

    Come si possono alleviare i dolori mestruali?

    Nella maggior parte dei casi, esistono soluzioni per alleviare il dolore mestruale. Si può anche scegliere tra metodi medicati e metodi naturali.

    Metodi naturali

    Una borsa dell'acqua calda è d'obbligo e può alleviare notevolmente il dolore, poiché il calore aiuta a rilassare i muscoli della parete uterina, che sono particolarmente tesi. Si possono anche provare esercizi di rilassamento o di meditazione per lavorare sul respiro. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, lo sport è un alleato. Aiuta a mantenere la mobilità, ma anche l'elasticità dei tessuti. Infine, l'alimentazione svolge un ruolo fondamentale. Si consiglia dievitare gli zuccheri raffinati, la caffeina e l'alcol durante il periodo mestruale. È importante assumere vitamine, magnesio e calcio.

    Assunzione di farmaci

    Per calmare i dolori mestruali, si possono assumere farmaci antinfiammatori non steroidei come il paracetamolo o l'ibuprofene. Si consiglia dievitare l'aspirina. Assottiglia il sangue e quindi favorisce il sanguinamento. Un'altra soluzione è l'assunzione o il cambio di pillole. Alcune pillole sono ininterrotte e "sopprimono" le mestruazioni. Non ci sono più contrazioni dell'utero, quindi non c'è più dolore.

    Quando è necessario consultare un medico in caso di mestruazioni dolorose?

    Se il ciclo mestruale diventa molto doloroso anche se le mestruazioni durano da diversi anni, è necessario consultare un medico. Lo stesso vale se questi dolori sono accompagnati da altri sintomi. Ascoltate il vostro corpo e non aspettate troppo a lungo se avete il minimo dubbio.

    Le ricordiamo che dovrebbe recarsi dal suo ginecologo una volta all'anno perun controllo. Anche se non ci sono problemi, un esame confermerà che tutto è a posto.

    Qual è la differenza tra mestruazioni dolorose ed endometriosi?

    L'endometriosi colpisce circa il 10% delle donne in Francia. Imparare a riconoscere i diversi sintomi è la chiave per fare una diagnosi il più rapidamente possibile, al fine di trattare l'endometriosi nel miglior modo possibile.

    I sintomi dell'endometriosi

    Anche se i dolori durante il ciclo mestruale non devono necessariamente preoccupare, è bene prestare attenzione ad alcuni segnali che possono far pensare all'endometriosi:

    • Dolore ciclico o addirittura sistematico;
    • Sono resistenti agli antidolorifici;
    • Impediscono di svolgere normalmente la vita quotidiana (alzarsi, andare al lavoro, andare a scuola, vedere la famiglia, ecc.)

    L'endometriosi èspesso accompagnata da mestruazioni molto abbondanti. Può anche verificarsi un'emorragia al di fuori del periodo mestruale.

    Diagnosi di endometriosi da parte del ginecologo

    Per scoprire se si è affetti da endometriosi, è necessario recarsi da un ginecologo. Per scoprirlo, il medico eseguirà diversi esami. In particolare, può prescrivere un'ecografia o una risonanza magnetica per una valutazione completa. Spesso la diagnosi di endometriosi viene confermata eliminando tutte le altre possibili cause.

    Si tratta di una condizione che spesso viene rilevata tardivamente. Se non esiste un trattamento definitivo per l'endometriosi, valgono gli stessi metodi di sollievo utilizzati per le mestruazioni dolorose. A volte viene eseguito un intervento chirurgico per rimuovere il rivestimento uterino in eccesso.

    Come gestire la perdita di sangue durante le mestruazioni dolorose?

    Le mestruazioni dolorose sono comuni, almeno per una parte del periodo mestruale. Tuttavia, è consigliabile consultare il medico se il dolore è particolarmente forte o se peggiora. Può essere il segno di un'infezione o di una malattia come l'endometriosi.

    Per ottenere il massimo comfort durante le mestruazioni dolorose, affidatevi alle mutandine mestruali. Offrono un comfort ottimale per non esacerbare il dolore. Inoltre, sono disponibili diversi modelli in varie dimensioni e in 3 portate, leggera, intermedia o pesante.

    Per ogni slip Elia acquistato, devolviamo una parte del ricavato a un'associazione che lotta contro l'endometriosi.

    Le FAQ sul ciclo mestruale doloroso

    Quali sono le cause del ciclo mestruale doloroso?

    Le mestruazioni dolorose sono causate dalle contrazioni dell'utero per evacuare il sangue dalla parete uterina.

    Come posso alleviare i dolori mestruali?

    Per alleviare il dolore, è possibile assumere antidolorifici. Per rilassare i muscoli si può anche utilizzare una borsa dell'acqua calda. In alcuni casi, la pillola può essere prescritta o modificata.

    Perché le mestruazioni diventano più dolorose?

    Le mestruazioni non dovrebbero diventare più dolorose. Potrebbe essere un segnale di un problema. In questo caso, consultate immediatamente il vostro ginecologo.



    Potrebbe piacerti anche :